Vino per Agnello al Forno: Abbinamento Vino e Costolette d'Agnello

Che vino abbinare con: "Agnello al forno"

Che vino abbinare con l'agnello al forno? La scelta migliore è sicuramente quella di abbinare questo piatto ad un vino rosso che con i suoi tannini e la sua morbidezza può essere in equilibrio con i sapori e aromi decisi dell'agnello. Noi Sommelier di Che Vino! per questo piatto ti consigliamo di abbinare un vino rosso di media struttura e abbastanza tannico come può essere un Cannonau di Sardegna, un Aglianico del Vulture o una Barbera Astigiana.
Ordina:

"Campodarchi Oro" 2015 Bianchello del Metauro Superiore DOC

Vitigni:
Bianchello
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vignaioli Indipendenti
Grappoli Che Vino!:
3

Il “Campodarchi Oro” di Terracruda è un’espressione tagliente, finissima e di grande eleganza composta in totalità da uve Bianchello del Metauro, fermenta in barrique di rovere nuova dove viene poi affinato per 18 mesi sui proprio lieviti fini, sviluppando al sorso una cremosità, avvolgente ma con una spiccata freschezza agrumata e con affascinanti sfaccettature minerali.

"Santa reparata" 2017 Romagna Sangiovese Castrocaro DOC

Vitigni:
Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
1

“Santa Reparata” di Poggio della Dogana è un Sangiovese di Romagna che nasce nelle colline di Castrocaro. E’ un vino rosso gustoso, caldo e generoso. Vinificato e affinato solo in acciaio. Profuma di fiori rossi, frutta rossa come la giliegia e la marasca e al palato è piacevole, equilibrato, fresco, morbido. Un vino perfetto da bere tutti i giorni a tavola.

Il vino consigliato della settimana

1701 franciacorta brut nature

1701 Franciacorta Brut Nature

Lo spumante metodo classico "Brut Nature" di 1701 Franciacorta è il primo vino della Franciacorta ad essere prodotto seguendo le filosofie della biodinamica ed è il primo certificato Demeter. L'azienda nata nel 2009 ha subito optato per una agricoltura sostenibile, ecologica nel rispetto dell'ambiente e del territorio. Il Franciacorta Brut Nature è prodotto utilizzando lo Chardonnay e il Pinot Nero con una maggior prevalenza del vitigno a bacca bianca. La sosta sui lieviti è di oltre i 30 mesi.  Al naso sprigiona note di frutta gialla, fiori bianchi e profumi di pasticceria. Al palato ha una buona persistenza, con un ottimo equilibrio tra le morbidezze e le durezze.

Dicono di noi

Hanno parlato di noi

corriere logo
logo dissapore
ilsole24ore logo
logo vanityfair
ilresto logo
foodmakers
tgcom logo
cucina moderna
grazia logo
la repubblica logo
marie logo
natural style recensisce vivere senza supermercato 211
Chiudere
Chiudere
Chiudere

Carrello

Shopping cart is empty!

Continue Shopping