Camerlengo: Vini della cantina Camerlengo Online su Che Vino!

Camerlengo

Camerlengo

Nome particolare per un vino: Camerlengo. Questa etichetta richiama il titolo del Cardinale che amministra la Camera Apostolica: l'ispirazione nasce dal fatto che il Cardinale donò a Rapolla molta terra da coltivare ai tempi di Federico II. Ci troviamo in Basilicata, sulle pendici del Vulture, generoso vulcano assopito in provincia di Potenza che ha reso il terreno circostante ricco di preziosi elementi per la coltivazione della vite. L'azienda agricola Camerlengo racconta una storia antica, da diffondere e tutelare, il vino prodotto è eccellente, artigianale e naturale al 100%

Camerlengo, una bottiglia di artigianalità e naturalezza

L'anima dell'azienda è l'architetto Antonio Cascarano che ha voluto, con sapienza e originalità, far rivivere il sogno e i progetti del nonno Giovanni Falaguerra: noto produttore di vino e olio fino agli anni 60.
L'Aglianico è il migliore vitigno autoctono di cui l'azienda si cura, si tratta di un vitigno a bacca nera, il più diffuso nell'Italia meridionale. Questo vino era già famoso nell'Antica Roma, apprezzato e decantato da poeti come Orazio e Marziale. Si può definire l'Aglianico del Vulture come la carta vincente dell'enologia lucana.
Il lavoro in vigna è caratterizzato da concimazione con prodotti organici e da trattamenti con piccole dosi di zolfo e rame, solo quando necessario. In cantina, le fermentazioni avvengono in tini di castagno senza uso di lieviti.
L'azienda è stata fondata nel 2001 e ha visto un importante restauro della cantina del nonno nel 2010. Le terre che fanno parte del podere sono ricche di vigne, castagne e ulivi, terre tufacee, piene di silicio e potassio. Il clima è temperato e le escursioni termiche sono forti sia di giorno che di notte.

Camerlengo, vino rosso Camerlengo

Il Camerlengo è un vino rosso rubino, tendente al granato. Al naso è intenso, molto complesso, con deliziose note di amarena, prugne, violetta e rosa. Degustandolo è possibile avvertire anche accenni di sottobosco, terra rossa e foglie di tabacco. Nel finale sono predominanti le note di liquirizia e mirto. Camerlengo è potente ma elegante e, in bocca, mostra tutta la sua morbidezza, integrata in modo armonico con freschezza e mineralità.
Questo vino, perfetto da condividere durante i giorni di festa, è un Aglianico che trasmette al meglio le sue potenzialità se abbinato a arrosti, selvaggina, formaggi stagionati e molto saporiti.
Le altre due etichette prodotte sono Antelio e Accamilla, rispettivamente un rosso Aglianico e un vino bianco in grado di reggere da solo i confronti gastronomici più saporiti.

Informazioni

  • Regione: Basilicata
  • Anno fondazione: 2001
  • Uve di proprietà: 100%
  • Indirizzo: Via dei Tigli, 3, 85027 Rapolla PZ

I vini della cantina Camerlengo

Ordina:

"Antelio" 2017 Basilicata IGT

Vitigni:
Aglianico
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Senza solfiti aggiunti
Grappoli Che Vino!:
2

Il vino rosso “Antelio” di Camerlengo prodotto dalle uve rosse simbolo della Basilicata ovvero Aglianico. La fermentazione avviene in modo del tutto naturale con i lieviti indigini presenti sulle bucce dell’uva. Matura per circa 12 mesi in botti di legno di castagno. Il bouque di questo vino lucano è intenso, complesso con note di amarena, piccoli frutti rossi e note di liquirizia e tabacco. Il sorso è energetico, rotondo e minerale con finale fruttato persistente.

"Camerlengo" 2016 Basilicata IGT

Vitigni:
Aglianico
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Senza solfiti aggiunti
Grappoli Che Vino!:
3

L’Aglianico “Camerlengo” è un vino rosso prodotto in Lucania, le uve provengono dai vigneti più vecchi della cantina che hanno circa un’età media di 40 anni e sono su terreni vulcanici. La fermentazione alcolica avviene in modo del tutto naturale con i lievi indigeni in tini di legno di castagno. Al naso è un vino intenso e complesso con profumi di frutta rossa come l’amarena, profumi di sottobosco e di spezie orientali. Il sorso è lungo, avvolgente e di struttura, il tannino è piacevole e ben integrato.

"Juiell" 2019 Basilicata IGT

Vitigni:
Aglianico
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Senza solfiti aggiunti
Grappoli Che Vino!:
1

Il “Juiell” di Camerlengo è un vino rosato prodotto dal vitigno Aglianico attraverso una breve macerazione sulle bucce. La vinificazione avviene in modo spontaneo senza l’aggiunta di livieti selezionati. Prosegue la maturazione in in acciaio per qualche mese. Al naso è intenso e abbastanza complsesso con note di frutta rossa, note floreali e una leggera sensazione di speziatura dolce. In bocca è ampio, fresco e ben equilibrato.

Il vino consigliato

le oche fattoria san lorenzo

Fattoria San Lorenzo Le Oche 2018

"Le Oche" è un vino bianco maturato per 12 mesi in cemento a contatto con le fecce fini. Un verdicchio dalla personalità estrosa ed eclettica. Naso complesso e intenso con aromi di fiori di ginestra, il sorso è avvolgente, fresco e abbastanza sapido.

Dicono di noi

Hanno parlato di noi

corriere logo
logo dissapore
ilsole24ore logo
logo vanityfair
ilresto logo
foodmakers
tgcom logo
cucina moderna
grazia logo
la repubblica logo
marie logo
natural style recensisce vivere senza supermercato 211
Scorrere fino all'inizio
Chiudere
Chiudere
Chiudere

Carrello

Il carrello è vuoto!

Continua lo shopping