Vino Biodinamico: I nostri migliori Vini Biodinamici Italiani - Che Vino!

Vini Biodinamici Italiani

Vino biodinamico

Il vino biodinamico si ottiene tramite una coltivazione biodinamica delle uve. Non esistono regole univoche riconosciute a livello europeo per determinare le caratteristiche dell'agricoltura biodinamica, però ci sono disciplinari ben precisi diffusi dalle associazioni. Innanzitutto il vino biodinamico è differente da quello tradizionale e anche da quello biologico. La biodinamica è una vera e propria filosofia di vita e per conoscerla ed abbracciarla è necessario avere ben chiaro in cosa consiste l'agricoltura biodinamica. Questo modo di coltivare si pone sempre in ascolto della natura e delle connessioni tra cielo e suolo, la logica dell'agricoltura moderna industriale viene completamente rivoluzionata.

Cosa significa biodinamico

L'agricoltura biodinamica è nata molto prima rispetto a quella biologica: lo scienziato Rudolf Steiner definì questa filosofia basata sulle interconnesioni tra cielo e terra negli anni '20. Piante, animali e vignaioli – secondo Steiner – devono coesistere e cooperare abbracciando un obiettivo comune, ovvero mantenere in uno stato di salute e benessere il nostro ecosistema. Solo in questo modo la fertilità della terra potrà diventare sempre più potente e rigogliosa, solo in questo modo le piante si manterranno sane e così gli alimenti che andranno a rafforzare l'ecosistema dell'uomo. Rotazione delle colture e biodiversità sono i principi basilari dell'agricoltura biodinamica, attraverso un occhio attento nei confronti dei cicli lunari e planetari che gettano una costante influenza verso semina e coltivazione. Fondamentali sono, inoltre, i preparati prodotti in modo naturale ed autonomo per la concimazione, detti compost biodinamici. Infine, ogni valido approccio biodinamico rifiuta l'utilizzo di prodotti chimici. In Italia è l'Associazione Demeter ad occuparsi della regolamentazione dell'agricoltura biodinamica: tutti i prodotti ottenuti attraverso questo processo devono anche possedere le certificazioni biologiche. Mentre la certificazione biologica è regolata da leggi riconosciute sia a livello italiano che europeo, quella biodinamica non gode ancora di un riconoscimento e di una legislazione univoca. Per questo motivo la differenza più importante tra i due sistemi è di natura legale.

Vini biodinamici italiani

Sono sempre di più le aziende italiane a decidere di sperimentare con la produzione di vini biodinamici, alcune di esse sono anche riuscite ad ottenere numerosi premi e riconoscimenti. L'Italia vanta numerose aziende impegnate nell'agricoltura biodinamica: l'ispirazione principale risiede nella tutela e nella salvaguardia del territorio per renderlo, prima di tutto, più vivo e stabile. Parole chiave dell'agricoltura biodinamica in Italia sono economia, salute e ambiente, l'impegno e lo studio nell'ambito di questa filosofia hanno permesso all'Italia di diventare il primo paese esportare nel mondo di vini biodinamici. Si tratta di un sistema in costante evoluzione che punta ad ottenere suoli fertili e sani, ma anche vini sempre più buoni e prelibati. Alto Adige Cabernet Sauvignon DOC (Alois Lageder) è un vino biodinamico pluripremiato. È un vino complesso e raffinato da abbinare principalmente con carni e formaggi. I vigneti dell'azienda che lo produce sono dei veri e propri microcosmi, perfettamente in linea con la filosofia biodinamica. Gavi DOCG (La Raia) è un vino biodinamico piemontese bianco, molto fresco e versatile. Interpreta alla perfezione il territorio e il vitigno Cortese di provenienza. Il gusto è piuttosto equilibrato e nel finale è possibile assaporare sentori di mandorla. Syrah (Stefano Amerighi) viene prodotto a Cortona, in Toscana. Questo vino, la cui pigiatura avviene con i piedi, segue in modo attento e scrupoloso i dettami dell'approccio biodinamico. È un vino molto elegante e armonioso con un gusto sorprendente. Sicuramente il metodo biodinamico è di moda, ma rimane un aproccio importante per mantenere acceso il dibattito intorno all'enologia, soprattutto per ciò che riguarda l'intervento dell'uomo nelle pratiche produttive. Il carattere dei vini biodinamici è decisamente marcato e durante le degustazioni regalano sempre grandi sorprese per l'esperienza gustativa che sono in grado di offrire.
Ordina:

"Primo Segno" 2017 Romagna Sangiovese Superiore DOC

Vitigni:
Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il “Primo Segno” di Villa Venti è un vino rosso Romagna Sangiovese DOC. Prodotto in modo naturale, la fermentazione è del tutto spontanea. La vinificazione avviene in vasche d’acciaio inox, continua il suo affinamento sempre in acciaio per qualche mese prima di essere imbottigliato. Al naso è intenso e complesso con profumi di piccoli frutti a bacca rossa e di sottobosco e note floreali. Al palato il sorso è fresco, morbido con un finale molto minerale e persistente. Un grande esempio di Sangiovese di Romagna.

Naturalmente Frizzante

Vitigni:
Glera
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vegan Friendly, Vini Biodinamici Italiani, Vini Demeter, VinNatur
Grappoli Che Vino!:
1

Il “Naturalmente frizzante” di Casa Belfi è un rifermentato in bottiglia a base di uva Glera. Al naso emergono profumi di uva, pera e fiori bianchi. Il sorso è vivace, sapido e fresco.

12,42  11,00 

1701 Franciacorta Brut Nature

Vitigni:
Chardonnay, Pinot Nero
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici, Vini Demeter
Grappoli Che Vino!:
1

Una bollicina artigianale e biodinamica che parla in modo chiaro del territorio da cui nasce: la Franciacorta. Vinificata attraverso il Metodo Classico, ovvero con la rifermentazione in bottiglia e successiva sboccatura. Al calice il colore è gilallo paglierino, il perlage è fine e persistente. Al naso i profumi sono fresche e delicati con rimandi ai fiori, frutta esotica e classiche note di pane e pasticceria. Al palato è fresco, dalla alta bevibilità, ben equilibrato e persistente.

"A" 2018 IGT Rubicone

Vitigni:
Centesimino
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici, Vini in anfora
Grappoli Che Vino!:
3

“A” di Villa Venti è un vino rosso realizzato con sole uve Centesimino, antico vitigno romagnolo diffuso nella provincia di Forlì. Il vino nasce da un progetto di Valter Dal Pane di produrre da alcuni vitigni autoctoni romagnoli dei vini vinificati  in anfora come avveniva anticamente in Georgia. I profumi sono intensi, complessi ed eleganti, con note floreali e fruttate. Il sorso è pulito, avvolgente e abbastanza morbido con una buona corrispondenza tra naso e bocca. Il finale chiude con una leggera sensazione fruttata.

"Rosso della Gobba" 2018 IGT Umbria

Vitigni:
Montepulciano, Sagrantino, Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vignaioli Indipendenti, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il vino rosso umbro di Raina “Rosso della Gobba”, un vino da bere tutti i giorni, è prodotto dalla vinificazione di uve di Sangiovese, Sagrantino e Montepulciano. La fermentazione avviene in modo spontaneo in tini d’acciaio, prosegue una maturazione di 18 mesi sempre in vasche d’acciaio, l’affinamento si conclude in vetro per almeno 6 mesi. Di un bel colore rosso rubino, al naso si apre a profumi di piccoli frutti di bosco, marasca e leggere sensazioni speziate. Al palato è avvolgente, morbido e ben strutturato con una buona freschezza che sostiene il sorso. Un vino da bere tutti i giorni.

"Serenaro" 2019 IGT Forlì Famoso

Vitigni:
Famoso
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il IGT Forlì Famoso “Serenaro” è un vino bianco dalla beva piacevole e rinfrescante, di grande espressività. All naso i sentori sono di agrumi, erbe areomatiche e di fiori bianchi. Segue un sorso fresco, di buona sapidità.

"Trebbiano Spoletino" 2020 Spoleto DOC

Vitigni:
Trebbiano
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vignaioli Indipendenti, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
3

Il vino bianco “Trebbiano Spoletino” prodotto dalla cantina Raina è un vino umbro vinificato in modo spontaneo con lieviti autoctoni e con una breve macerazione di qualceh giorno sulle bucce in contenitori d’acciaio. Al naso note di frutta gialla esotica, fiori ed erbe prosegue un sorso succoso, deciso, avvolgente con una buona acidità e sapidità.

"Montefalco Rosso" 2018 Montefalco DOC

Vitigni:
Merlot, Sagrantino, Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vignaioli Indipendenti, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il vino “Montefalco Rosso” di Raina è un blend da uve Sangiovese (70%), Merlot (15%) e Sagrantino (15%) prodotto come vuole la tradizione: vinificazione in vasche d’acciaio e fermentazione alcolica con lieviti indigeni, affina per 24 mesi in botti di legno di rovere e 6 mesi in acciaio. Al naso i profumi sono di frutti di bosco, spezie e fiori appassiti. Al palato è robusto, avvolgente, morbido dal tannino vellutato e dalla lunga persistenza.

"Batèst" 2018 Romagna Sangiovese Riserva DOC

Vitigni:
Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
3

Il Batést di Valle delle Lepri è un Sangiovese di Romagna in purezza, che viene prodotto solo nelle migliori annate e dalle uve provenienti da un unico vigneto allevato ad alberello di proprietà dell’azienda

"Grechetto" 2020 IGT Umbria

Vitigni:
Grechetto gentile
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vignaioli Indipendenti, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
3

Il “Grechetto”della cantina Raina è un vino bianco umbro realizzato esclusivamente con uve di Grechetto e vinificate con l’utilizzo di lieviti indigeni e con una breve macerazione sulle bucce in contenitori d’acciaio. Al naso note di frutta gialla come la pesca e note vegetali e erbacee. Al palato è caldo, avvolgente con una buona freschezza e mineralità.

"Cà Fiui" 2019 Valpolicella DOC

Vitigni:
Corvina, Corvinone, Molinara, Rondinella
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vignaioli Indipendenti, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
1

Il Valpolicella DOC “Cà Fiui” di Corte Sant’Alda è vino rosso giovane e fresco, matura per sei mesi in vasche d’acciai. Le uve utilizzate sono quelle classiche per la produzione del Valpolicella: Molinara, Corvinone, Corvina e Rondinella. Al naso si esprime in modo intenso e complesso sono netti i sentori di frutti di bosco, sotto bosco e vegetali. Il sorso è gustoso, equilibrato e con una buona struttura nel tannino. Un vino che accompagna bene i pasti quotidiani.

"1701 Franciacorta Satèn Vintage" 2015 Franciacorta Satèn DOCG

Vitigni:
Chardonnay
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici, Vini Demeter
Grappoli Che Vino!:
1

Il “Franciacorta Saten Vintage” di 1701 Franciacorta è uno spumante metodo classico prodotto solo nelle annate migliori a base di Chardonnay. E’ un vino elegante, fine. Rimane “sur lies” per almeno 30 mesi. Al naso i profumi sono complessi ed eleganti con note di pasticceria, frutta gialla e floreali. Al palato la bollicina è setosa e fina con una buona freschezza e persistenza.

"1701 Surnàt" 2018 IGT Sebino Bianco

Vitigni:
Chardonnay
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici, Vini Demeter, Vini in anfora
Grappoli Che Vino!:
1

Il vino bianco secco “Surnat” di 1701 Franciacorta è prodotto con solo uve Chardonnay, è vinificato ed affinato in anfora. Al naso profumi di fiori di campo, erbacei e di frutta gialla. Il sorso è leggero, fresco e con una buona sapidità.

"Valmezzane" 2013 Amarone della Valpolicella DOCG

Vitigni:
Corvina Grossa, Rondinella
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vignaioli Indipendenti, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

“Valmezzane” è l’Amarone della Valpolicella prodotto dalla cantina Corte Sant’Alda. E’ un vino corposo di elevata struttura, un naso intenso ed elegante che va dalla confettura di mora al tabacco e cioccolato. Al palato i tannini sono leggeri e vellutati con una buona freschezza e sapidità. Un grande vino che rispecchia il territorio in cui nasce.

"Campi Magri" 2017 Valpolicella Ripasso DOC

Vitigni:
Corvina, Corvina Grossa, Rondinella
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vignaioli Indipendenti, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il “Campi Magri” di Corte Sant’Alda è un Valpolicella Ripasso DOC di buona struttura e morbidezza, nato come tradizione vuole dal “ripasso” sulle vinacce dell’Amarone della Valpolicella. Questo vino matura per circa 24 mesi in botti di legno. Al naso è complesso e intesso, con profumi di frutta rossa come la marasca e la ciliegia, frutti di bosco e spezie. In bocca è potente, avvolgente e caldo con un tannino vellutato.

"Longiano Riserva" 2017 Romagna Sangiovese Riserva DOC

Vitigni:
Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
1

“Longiano” Riserva è un Sangiovese di Romagna Riserva prodotto cantina Villa Venti. Al naso emana profumi di fruttate di ciliegia e frutti di bosco, spezie e tabacco. Al palato è morbido, avvolgente ben equilibrato da mineralità e freschezza.

"Campo di Raina" 2017 Montefalco Sagrantino DOCG

Vitigni:
Sagrantino
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vignaioli Indipendenti, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il vino rosso “Campo di Raina” è un Sagrantino di Montefalco prodotto dall’azienda Raina seguendo i principi della biodinamica. Le uve 100% Sagrantino sono coltivate ad altitudine di circa 250 metri sul livello del mare su terreni franco argillosi. Dopo una breve macerazione sulle bucce e una fermentazione alcolica con lieviti indigeni il vino affina in botti di rovere per almeno 24 mesi. Un bouquet ricco di profumi come l’amarena, piccoli frutti di bosco e fiori di campo. Al palato è caldo, avvolgente, con una buona persistenza.

"Borgo Casale" 2016 IGT Ravenna

Vitigni:
Sauvignon Blanc
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
3

Il “Borgo Casale” di Vigne dei Boschi è un vino bianco ottenuto dalla vinificazione di solo uve Sauvignon Blanc. La fermentazione alcolica avviene in modo spontaneo attraverso i lieviti indigeni presenti in cantina e sulle bucce dell’uva. La maturazione per questo vino avviene in barriques e in tounnex di rovere usate per almeno 18 mesi, non vengono effettuate né chiarifiche né filtrazioni. Al naso è complesso e integrante con note vegetali e floreali, il sorso è lungo, ampio e avvolgente con una delicata freschezza che aumenta la persistenza.

"Agathe" 2018 Verona IGT

Vitigni:
Molinara
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vignaioli Indipendenti, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici, Vini in anfora
Grappoli Che Vino!:
2

Il vino “Agathe” prodotto dalla cantina Corte Sant’Alda è rosato realizzato con il vitigno Molinara. Viene vinificato in anfore di terracotta e continua la sua maturazione nel medesimo contenitore. Il bouque è ha bellissime note floreali e fruttate. In bocca è morbido, fresco e abbastanza sapido con un finale lungo e fruttato.

Il vino consigliato

le oche fattoria san lorenzo

Fattoria San Lorenzo Le Oche 2018

"Le Oche" è un vino bianco maturato per 12 mesi in cemento a contatto con le fecce fini. Un verdicchio dalla personalità estrosa ed eclettica. Naso complesso e intenso con aromi di fiori di ginestra, il sorso è avvolgente, fresco e abbastanza sapido.

Dicono di noi

Hanno parlato di noi

corriere logo
logo dissapore
ilsole24ore logo
logo vanityfair
ilresto logo
foodmakers
tgcom logo
cucina moderna
grazia logo
la repubblica logo
marie logo
natural style recensisce vivere senza supermercato 211
Scorrere fino all'inizio
Chiudere
Chiudere
Chiudere

Carrello

Shopping cart is empty!

Continue Shopping