"Ciao" 2019 Terracruda Rifermentato in bottiglia - Che Vino!

"Ciao" 2019 Terracruda - Rifermentato in bottiglia

Il Pet Nat “Ciao” di Terracruda è un’interpretazione in chiave moderna delle uve Bianchello raccolte nei vigneti più vecchi dell’azienda marchigiana. E’ un’espressione veloce, acida, secca e molto dissetante con sentori di frutta gialla, lieviti e panificazione e con un sorso avvolgente, dinamico ed estroso.

10,50 

Disponibilità immediata
Caratteristiche
Uve:
Bianchello
Regione:
Gradazione:
12.0%
Formato:
0.75l
Vinificazione:
--
Affinamento:
--
Filosofia produttiva:
Vignaioli Indipendenti
Grappoli Che Vino!:
2

Terracruda - "Ciao" 2019

Terracruda

Cantina Terracruda produce vini DOC e IGT marchigiani: ci troviamo a Fratte Rosa, in una delle zone più suggestive e caratteristiche della provincia di Pesaro e Urbino, un luogo tra mare e montagna dove si è scelto di valorizzare vitigni autoctoni producendo vini d'eccellenza attraverso il recupero di antichi uvaggi locali.

SCHEDA TECNICA

    Il Vino
  • Tipologia:Spumante
  • Regione:Marche
  • Paese:Italia
  • Zona di produzione:Fratterosa
  • Uve:Bianchello
  • Vinificazione:--
  • Affinamento:--
  • Bottiglie prodotte:--
  • Gradazione Alcolica:12.0%
  • Formato:0.75l
    La Vigna
  • Terreno:--
  • Vigneto:Vigna Pianelli
  • Età media delle viti:in media 35 anni
  • Esposizione e altitudine:350 mt slm
  • Metodo di allevamento:Guyot
  • Densità d'impianto:4000 ceppi per ha
  • Produzione per ettaro:--

Altri prodotti dello stesso produttore

Il vino consigliato della settimana

1701 franciacorta brut nature

1701 Franciacorta Brut Nature

Lo spumante metodo classico "Brut Nature" di 1701 Franciacorta è il primo vino della Franciacorta ad essere prodotto seguendo le filosofie della biodinamica ed è il primo certificato Demeter. L'azienda nata nel 2009 ha subito optato per una agricoltura sostenibile, ecologica nel rispetto dell'ambiente e del territorio. Il Franciacorta Brut Nature è prodotto utilizzando lo Chardonnay e il Pinot Nero con una maggior prevalenza del vitigno a bacca bianca. La sosta sui lieviti è di oltre i 30 mesi.  Al naso sprigiona note di frutta gialla, fiori bianchi e profumi di pasticceria. Al palato ha una buona persistenza, con un ottimo equilibrio tra le morbidezze e le durezze.

Dicono di noi

Hanno parlato di noi

corriere logo
logo dissapore
ilsole24ore logo
logo vanityfair
ilresto logo
foodmakers
tgcom logo
cucina moderna
grazia logo
la repubblica logo
marie logo
natural style recensisce vivere senza supermercato 211
Scorrere fino all'inizio
Chiudere
Chiudere
Chiudere

Carrello

Shopping cart is empty!

Continue Shopping