Vini Rossi in Vendita Online su Che Vino!

Vino rosso

Ciascun vino rosso racchiude in sé storie antiche fatte di tradizioni, filosofie produttive e pratiche differenti. Tutto l'impegno dell'uomo per allargare e diffondere la cultura enologica, è rappresentato in modo sublime dal vino rosso. Le sue origini sono talmente antiche da sfociare spesso nella leggenda, in ogni caso potremmo ricercarle nell'antica Mesopotamia per costruire un quadro storico completo. Italia e Francia sono sicuramente i paesi più importanti quando si tratta di tradizione vinicola: esistono i grandi nomi, ma anche le produzioni più piccole e insolite. I vini rossi raccontano storie differenti e sta a noi saperle interpretare.

Miglior vino rosso

Esistono numerose classifiche, aggiornate frequentemente, il cui obiettivo è quello di selezionare e consigliare le cantine più rappresentative d'Italia, i vini rossi più famosi, pregiati, divenuti veri e propri simboli.
Quando si parla di migliori vini rossi italiani, è impossibile non menzionare tre regioni principali: Toscana, Piemonte, Veneto.
La vocazione enologica della Toscana è elevatissima e si interseca alla passione dei viticoltori e alla conformazione ideale del territorio. La varietà enologica in Toscana è un fattore determinante, ci sono ben 50 tipologie diverse di vino DOC e 18 DOCG. Stilare una classifica definitiva che indichi il miglior vino rosso toscano è praticamente impossibile, soprattutto pensando alla varietà, però diventa doveroso citarne alcuni, quelli più iconici. Prima di tutto il Chianti, uno dei vini più amati e celebrati nel mondo. Impossibile contare le eccellenze di Chianti Classico, un nome su tutti è Barone Ricasoli, cantina storica le cui origini vanno ricercate nel Medioevo.
Il Brunello di Montalcino è, invece, un DOCG della Toscana prodotto in uno storico comune: Montalcino. Si tratta di un vino rosso dal gusto inconfondibile ideato da Clemente Santi nel tardo 1800.
Spostandoci in Piemonte, è necessario dedicare particolare attenzione al Barolo, vino nobile che non hai mai perso prestigio nel tempo. Il Barolo proviene da uve Nebbiolo in purezza; i paesaggi vitivinicoli dedicati alla sua produzione sono tutelati dall'Unesco: stiamo dunque parlando di un vero e proprio patrimonio storico riconosciuto a livello mondiale. Sicuramente il Barolo è un vino rosso dal carattere forte e potente, ma anche equilibrato.
Eccoci infine in Veneto, qui è doveroso rivolgere uno sguardo speciale all'Amarone della Valpolicella. La leggenda narra che questo vino sia nato per errore, uno sbaglio commesso durante la vinificazione. In ogni caso, la sua nascita viene datata nel 1936, da qui in poi il suo successo divenne inarrestabile fino alla conquista del mercato internazionale.

La produzione dei vini rossi

Per produrre vini rossi di qualità ed eccellenza, il fattore atmosferico e naturale del suolo riveste importanza primaria. Le varietà dei vitigni conducono a risultati molto diversi tra loro; per esempio, il Pinot nero ama suoli ricchi di calcare, mentre il Nebbiolo predilige un clima più caldo, soleggiato e un territorio piuttosto argilloso.
Il concetto che risiede alla base della vinificazione è semplice, ma a seconda delle filosofie produttive e delle tecniche utilizzate, il processo può cambiare moltissimo.
Si parte dalla coltivazione di sole uve a bacca rossa, la seconda fase si chiama pigiatura, preceduta dal diraspamento. Con lo spostamento nel tino di fermentazione, avviene il vero e proprio processo di produzione dell'alcool. Sono le bucce a conferire la pigmentazione rossa che conosciamo tutti. Fondamentale e complessa è la fermentazione alcolica; le temperature utilizzate per i vini rossi sono diverse (leggermente più elevate) rispetto ai vini bianchi. Una fase davvero delicata e ricca di complessità è quella della conservazione, durante questo processo carattere del vino, sapore, profumi, possono cambiare molto incidendo sulla qualità.
Servire un vino rosso è naturalmente diverso dal servire un vino bianco. Prima di tutto, il vino bianco dovrebbe essere assaporato più fresco, mentre le temperature migliori per portare a tavola un buon rosso variano tra i 14° e i 20° - questo è un fattore importante perché servire un vino rosso a basse temperature significa privarlo della sua naturale consistenza.

Ordina:

"D'Enio" 2017 Romagna Sangiovese Riserva DOC

Vitigni:
Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il “D’Enio” è una riserva della cantina Podere Vecciano, affinata per almeno 12 mesi in botti di rovere. Il nome è una dedica al fondatore dell’azienda Enio Bigucci. Al naso profumi di frutti rossi di bosco, spezie e tabacco. Al palato è piena, avvolgente e strutturata, ma allo stesso tempo ha una buona freschezza, e piacevolmente tannica.

"Ortaia" 2017 Pergola DOC

Vitigni:
Aleatico
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vignaioli Indipendenti
Grappoli Che Vino!:
2

Pergola DOC “Ortaia” di Terracruda è un vino rosso elegante, coinvolgente e persuasivo, vinificato in vasche d’acciaio inox e affinato in barrique di rovere francese per almeno 12 mesi. Presenta un intenso e complesso bouquet di visciola, amarena, prugna matura e spezie, e un indescrivibile personalità e charme.

"Terra Volta" 2018 IGT Rubicone

Vitigni:
Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot, Petit Verdot
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il “Terra Volta” di Podere Vecciano è un grande vino romagnolo di ispirazione bordolese, una stupefacente espressione di Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot e Petit Verdot. La fermentazione avviene in vasche di acciaio inox in modo naturale, matura per 18 mesi in barrique di rovere. Al naso si esprime con note di frutti di bosco, spezie, tabacco e cuoio. Il sorso è avvolgente, morbido, pieno ed equilibrato, e di lunga persistenza.

"Ira" 2018 Colli di Rimini Cabernet Sauvignon DOC

Vitigni:
Cabernet Sauvignon
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il Cabernet Sauvignon “Ira” di Valle delle Lepri è un’elegante espressione di questo vitigno internazionale, prodotta a Coriano nelle colline riminesi, in un lembo di terra che si affaccia davanti al mar Adriatico. Al naso i profumi sono decisi e complessi: piccoli frutti rossi, sotto bosco, macchia mediterranea, spezie, tabacco e una leggera sensazione di foglie di pomodoro. Il sorso è austero, caldo e lunghissimo.

"Batèst" 2018 Romagna Sangiovese Riserva DOC

Vitigni:
Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
3

Il Batést di Valle delle Lepri è un Sangiovese di Romagna in purezza, che viene prodotto solo nelle migliori annate e dalle uve provenienti da un unico vigneto allevato ad alberello di proprietà dell’azienda

"Lubaco" 2016 Pergola DOC

Vitigni:
Aleatico
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vignaioli Indipendenti
Grappoli Che Vino!:
3

Il vino rosso “Lubaco” di Terracruda Pergola DOC è uno dei vini rossi più rappresentativi della denominazione. Le uve di Aleatico selezionate vengono pressate e lasciate a contatto con il mosto per alcuni giorni.  Successivamente il vino maturare per 18 mesi in barrique nuove di rovere francese. Ricco e complesso al naso con profumi di frutta rossa matura, spezie pepe di garofano e cannella. In bocca è avvolgente, morbido con un incredibile personalità e fascino.

Il vino consigliato della settimana

1701 franciacorta brut nature

1701 Franciacorta Brut Nature

Lo spumante metodo classico "Brut Nature" di 1701 Franciacorta è il primo vino della Franciacorta ad essere prodotto seguendo le filosofie della biodinamica ed è il primo certificato Demeter. L'azienda nata nel 2009 ha subito optato per una agricoltura sostenibile, ecologica nel rispetto dell'ambiente e del territorio. Il Franciacorta Brut Nature è prodotto utilizzando lo Chardonnay e il Pinot Nero con una maggior prevalenza del vitigno a bacca bianca. La sosta sui lieviti è di oltre i 30 mesi.  Al naso sprigiona note di frutta gialla, fiori bianchi e profumi di pasticceria. Al palato ha una buona persistenza, con un ottimo equilibrio tra le morbidezze e le durezze.

Dicono di noi

Hanno parlato di noi

corriere logo
logo dissapore
ilsole24ore logo
logo vanityfair
ilresto logo
foodmakers
tgcom logo
cucina moderna
grazia logo
la repubblica logo
marie logo
natural style recensisce vivere senza supermercato 211
Scorrere fino all'inizio
Chiudere
Chiudere
Chiudere

Carrello

Shopping cart is empty!

Continue Shopping