Vini Rossi in Vendita Online su Che Vino!

Vino rosso

Ciascun vino rosso racchiude in sé storie antiche fatte di tradizioni, filosofie produttive e pratiche differenti. Tutto l'impegno dell'uomo per allargare e diffondere la cultura enologica, è rappresentato in modo sublime dal vino rosso. Le sue origini sono talmente antiche da sfociare spesso nella leggenda, in ogni caso potremmo ricercarle nell'antica Mesopotamia per costruire un quadro storico completo. Italia e Francia sono sicuramente i paesi più importanti quando si tratta di tradizione vinicola: esistono i grandi nomi, ma anche le produzioni più piccole e insolite. I vini rossi raccontano storie differenti e sta a noi saperle interpretare.

Miglior vino rosso

Esistono numerose classifiche, aggiornate frequentemente, il cui obiettivo è quello di selezionare e consigliare le cantine più rappresentative d'Italia, i vini rossi più famosi, pregiati, divenuti veri e propri simboli.
Quando si parla di migliori vini rossi italiani, è impossibile non menzionare tre regioni principali: Toscana, Piemonte, Veneto.
La vocazione enologica della Toscana è elevatissima e si interseca alla passione dei viticoltori e alla conformazione ideale del territorio. La varietà enologica in Toscana è un fattore determinante, ci sono ben 50 tipologie diverse di vino DOC e 18 DOCG. Stilare una classifica definitiva che indichi il miglior vino rosso toscano è praticamente impossibile, soprattutto pensando alla varietà, però diventa doveroso citarne alcuni, quelli più iconici. Prima di tutto il Chianti, uno dei vini più amati e celebrati nel mondo. Impossibile contare le eccellenze di Chianti Classico, un nome su tutti è Barone Ricasoli, cantina storica le cui origini vanno ricercate nel Medioevo.
Il Brunello di Montalcino è, invece, un DOCG della Toscana prodotto in uno storico comune: Montalcino. Si tratta di un vino rosso dal gusto inconfondibile ideato da Clemente Santi nel tardo 1800.
Spostandoci in Piemonte, è necessario dedicare particolare attenzione al Barolo, vino nobile che non hai mai perso prestigio nel tempo. Il Barolo proviene da uve Nebbiolo in purezza; i paesaggi vitivinicoli dedicati alla sua produzione sono tutelati dall'Unesco: stiamo dunque parlando di un vero e proprio patrimonio storico riconosciuto a livello mondiale. Sicuramente il Barolo è un vino rosso dal carattere forte e potente, ma anche equilibrato.
Eccoci infine in Veneto, qui è doveroso rivolgere uno sguardo speciale all'Amarone della Valpolicella. La leggenda narra che questo vino sia nato per errore, uno sbaglio commesso durante la vinificazione. In ogni caso, la sua nascita viene datata nel 1936, da qui in poi il suo successo divenne inarrestabile fino alla conquista del mercato internazionale.

La produzione dei vini rossi

Per produrre vini rossi di qualità ed eccellenza, il fattore atmosferico e naturale del suolo riveste importanza primaria. Le varietà dei vitigni conducono a risultati molto diversi tra loro; per esempio, il Pinot nero ama suoli ricchi di calcare, mentre il Nebbiolo predilige un clima più caldo, soleggiato e un territorio piuttosto argilloso.
Il concetto che risiede alla base della vinificazione è semplice, ma a seconda delle filosofie produttive e delle tecniche utilizzate, il processo può cambiare moltissimo.
Si parte dalla coltivazione di sole uve a bacca rossa, la seconda fase si chiama pigiatura, preceduta dal diraspamento. Con lo spostamento nel tino di fermentazione, avviene il vero e proprio processo di produzione dell'alcool. Sono le bucce a conferire la pigmentazione rossa che conosciamo tutti. Fondamentale e complessa è la fermentazione alcolica; le temperature utilizzate per i vini rossi sono diverse (leggermente più elevate) rispetto ai vini bianchi. Una fase davvero delicata e ricca di complessità è quella della conservazione, durante questo processo carattere del vino, sapore, profumi, possono cambiare molto incidendo sulla qualità.
Servire un vino rosso è naturalmente diverso dal servire un vino bianco. Prima di tutto, il vino bianco dovrebbe essere assaporato più fresco, mentre le temperature migliori per portare a tavola un buon rosso variano tra i 14° e i 20° - questo è un fattore importante perché servire un vino rosso a basse temperature significa privarlo della sua naturale consistenza.

Ordina:

"Ruché" 2018 Ruchè di Castagnole Monferrato DOCG

Vitigni:
Ruchè
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali
Grappoli Che Vino!:
2

Il “Ruché” di Prediomagno è un vino rosso prodotto dall’omonimo vitigno con profumi di fiori come la rosa e frutta rossa matura. In bocca è elegante e avvolgente con tannini morbidi e vellutati di grande intensità e persistenza aromatica.

"Robiross" 2018 Barbera d'Asti DOCG

Vitigni:
Barbera
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali
Grappoli Che Vino!:
3

Il vino rosso “Robiross” della cantina Prediomagno è una Barbera d’Asti DOCG con profumi di note di frutta come la ciliegia e la mora. Al palato è molto elegante con tannini morbidi, chiude con una piacevole acidità tipica della barbera.

"Splé" 2019 Grignolino D'Asti DOC

Vitigni:
Grignolino
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali
Grappoli Che Vino!:
3

Il Grignolino d’Asti “Splé” della Cantina Prediomagno è un vino rosso dal bouquet ricco di profumi di piccoli frutti rossi come la fragola, il ribes e la ciliegia. Al palato il tannino è vellutato e delicato, elegante e dalla buona acidità.

"Chianti Classico Gran Selezione" 2015 Chianti Classico Gran Selezione DOCG

Vitigni:
Canaiolo, Malvasia Nera, Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
3

Il Chianti Classico Gran Selezione di Castellinuzza è vino rosso vinificato solo nelle grandi annate, un’etichetta prodotta con solo la selezione di migliori uve provenienti dai vigneti aziendali. Le uve per questo Chianti Classico sono Sangiovese, Canaiolo e Malvasia nera quest’ultimi in piccola quantità in modo da far uscire il terroir di questo grande territorio situato nel cuore della Toscana: Lamole. La vinificazione avviene in acciaio a temperatura controlla, successivamente affina per almeno tre anni in botti grandi di rovere da 22Hl.
Al naso gli aromi sono intensi e complessi con profumi di frutti rossi maturi, di sottobosco e una leggera sensazione di speziatura. Al palato è avvolgente con tannini setosi.

"Chianti Classico Riserva" 2016 Chianti Classico Riserva DOCG

Vitigni:
Canaiolo, Malvasia Nera, Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il Chianti Classico Riserva di Castellinuzza è un’interpretazione territoriale e tradizionale di questo grande vino rosso italiano. Siamo nel cuore della zona classica del Chianti a Lamole frazione di Greve in Chianti. Per la produzione di questo vino vengono selezionati i migliori grappoli di Sangiovese, Cannaiolo e Malvasia Nera. Dopo la vinificazione in vasche d’acciaio a temperatura controllata il vino riposa per almeno 2 anni in grandi botti di legno. Il bouquet è ricco di aromi intensi di frutti rossi e sottobosco con una leggera sensazione di pepe e tabacco. In bocca è rotondo con una buona freschezza e sapidità.

"Chianti Classico" 2017 Chianti Classico DOCG

Vitigni:
Canaiolo, Malvasia Nera, Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il Chianti Classico di Castellinuzza è un vino rosso prodotto da uve Sangiovese, Cannaiolo e Malvasia Nera. La vinificazione avviene in vasche d’acciaio a temperatura controllata, il vino successivamente riposa per almeno un anno in botte di rovere. Al naso è complesso e intenso con profumi floreale e di piccoli frutti rossi. Al palato è fresco con una buona mineralità, i tannini sono vibranti e ben integrati nel sorso.

"Siccagno" 2018 Terre Siciliane IGT

Vitigni:
Nero d'Avola
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Triple A, Vini Artigianali
Grappoli Che Vino!:
2

Il vino rosso “Siccagno” di Arianna Occhipinti è un Nero d’Avola che nasce dalle uve di vecchie vigne che hanno un’età media di 40 anni. Dopo una lunga macerazione sulle bucce in cemento e un affinamento di almeno 16 mesi in botti di legno. Al naso si presenta intenso e complesso con aromi che spaziano dalla spaziatura alla frutta sotto spirito. In bocca è secco, caldo avvolgente, ben equilibrato con un finale lungo e saporito dal gusto di prugna e liquirizia.

"Pinot Nero" 2018 IGT Forlì

Vitigni:
Pinot Nero
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
3

Il “Pinot Nero” di Pertinello è un vino rosso da uve 100% Pinot Nero dai vigneti più alti dell’azienda, la vendemmia è manuale e le uve vengono raccolte in piccole cassette. Al naso è intenso e complesso con sentori di fiori, piccoli frutti rossi e spezie. Al palato è avvolgente, equilibrato con una buona sapidità e un finale fruttato.

"Campo di Raina" 2017 Montefalco Sagrantino DOCG

Vitigni:
Sagrantino
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vignaioli Indipendenti, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il vino rosso “Campo di Raina” è un Sagrantino di Montefalco prodotto dall’azienda Raina seguendo i principi della biodinamica. Le uve 100% Sagrantino sono coltivate ad altitudine di circa 250 metri sul livello del mare su terreni franco argillosi. Dopo una breve macerazione sulle bucce e una fermentazione alcolica con lieviti indigeni il vino affina in botti di rovere per almeno 24 mesi. Un bouquet ricco di profumi come l’amarena, piccoli frutti di bosco e fiori di campo. Al palato è caldo, avvolgente, con una buona persistenza.

"Probi" 2017 Romagna Sangiovese Modigliana Riserva DOC

Vitigni:
Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
3

Il Romagna Sangiovese Riserva Modigliana “I Probi” della azienda Villa Papiano è un vino rosso elegante e complesso. E’ un sangiovese che parla del territorio da cui nasce: Modigliana, piccolo borgo nell’Appennino Tosco-Romagnolo. I vigneti sono dislocati ad un’altitudine di 530m sul livello del mare su terreni ricchi di arenaria con intrusioni di argilla. Il vino è dotato di un carattere fruttato e morbido grazie ad un un lungo affinamento in cemento e legno che ammorbidisce il tannino donando un grande equilibrato al palato. I profumi di piccola frutta rossa, di spezie dolci e note di boisé donano al palato una piacevole espressività.

"Montetauro (6 bottiglie)" 2019 Romagna Sangiovese Superiore DOC

Vitigni:
Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
1

Il Sangiovese di Romagna Montetauro di Podere Vecciano è un vino rosso che nasce nella valle del marano, a Coriano, nella primissima campagna riminese.  La vinificazione e maturazione avviene in tini d’acciaio inox. Al naso emergono note di frutta rossa come la ciliegia e fiori come la viola. Il sorso è fresco e deciso, caldo e sapido. Vino che parla del territorio in cui nasce, un vino da bere tutti i giorni.

"Physis" 2015 Aglianico del Vulture DOC

Vitigni:
Aglianico
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali
Grappoli Che Vino!:
3

Il vino rosso “Physis” di Ripanero nasce a Rionero in Vulture, è un Aglianico del Vulture DOC vinificato con solo l’utilizzo di lieviti indigeni ed è il vino più rappresentativo dell’azienda. Prodotto unicamente con le uve provenienti da un’unico vigneto posto ad un’altitudine di 560 metri sul livello di mare. Al naso è complesso e intenso con sentori di frutta matura, profumi di fiori appassiti e sensazioni erbacee. In bocca è lungo con un tannino ben integrato nel sorso e non troppo invasivo.

"SanZavino" 2016 Aglianico del Vulture DOC

Vitigni:
Aglianico
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali
Grappoli Che Vino!:
2

Il vino rosso “SanZavino” della cantina Ripanero è un aglianico del vulture prodotto con metodi naturali ed è vinificato e affinato in contenitori d’acciaio. Al naso profumi di frutta rossa come l’amarena e una leggera speziatura. Al palato è morbido, il corpo è ben strutturato e di buona persistenza.

"Sestile" 2018 Morellino di Scansano DOCG

Vitigni:
Sangiovese, Uve rosse
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
--
Grappoli Che Vino!:
2

Il Morellino di Scansano DOCG “Sestile” dell’azienda Le Stadère è un vino rosso dal sorso ricco e intenso con una vinificazione che avviene in acciaio e poi lasciato a maturare in vasche di cemento fino al momento di essere imbottigliato. Dal bouquet intenso e complesso con profumi che spaziano dalla mora al chiodo di garofano e un elegante sensazione di speziatura. Al palato il sorso è ampio, morbido, con un tannini vellutato che dona al vino una lunga persistenza e un finale leggermente fruttato.

"Cabernet Sauvignon Riserva" 2016 Alto Adige DOC

Vitigni:
Cabernet Sauvignon
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
--
Grappoli Che Vino!:
2

Il “Cabernet Sauvignon” di Castel Sallegg è un vino rosso Alto Adige DOC prodotto nei pressi del Lago di Caldaro con le selezioni delle migliori uve dei vigneti di Seehof. E’ un vino dal naso ricco e intrigante con profumi di frutta sotto spirito, ciliegia, vaniglia e una leggera nota speziata. Al palato è caldo, avvolgente con un tannino morbido e vellutato. Finale leggermente mandorlato.

"Lagrein Riserva" 2016 Alto Adige DOC

Vitigni:
Lagrein
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
--
Grappoli Che Vino!:
3

Il Lagrein Riserva Alto Adige DOC di Castel Sallegg è un vino rosso prodotto dalla selezione di uve provenienti da un unico vigneto situato a Seehof nelle vicinanze del Lago di Caldaro. Realizzato solo nelle migliori annate è un vino dal naso complesso e intesso con aromi che spaziano da bacche rosse mature ai sentori di Sambuco e di viola. Al palato è un vino generoso, saporito, dal tannino morbido e con un finale lungo leggermente fruttato.

"Pinot Nero" 2019 Alto Adige DOC

Vitigni:
Pinot Nero
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
--
Grappoli Che Vino!:
2

Il vino rosso “Pinot Nero” dell’azienda Castel Sallegg è un Alto Adige DOC prodotto con le uve provenienti da due particelle proprietà della cantina situate nelle località di Leisenpuiten a 550 metri d’altitudine e a Klughammer a 230 metri d’altezza. Al naso profumi di piccole bacche rosse e ciliegia con una leggera sensazione speziata. In bocca è un vino equilibrato, morbido e avvolgente di buona struttura. Il tannino è ben integrato nel sorso e dona una bella persistenza.

"Lagrein" 2019 Alto Adige DOC

Vitigni:
Lagrein
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
--
Grappoli Che Vino!:
1

Il vino rosso “Lagrein” di Castel Sallegg prodotto con solo uve Lagrein provenienti da un vigneto situato nelle prossimità del Lago di Caldaro a circa 200 metri di altitudine su terreni sabbiosi e argillosi. Nel bicchiere il vino si veste di un bel color rosso porpora con riflessi violacei sui bordi. Al naso è intenso e complesso con profumi di frutti di bosco e frutta a bacca rossa, spiccano anche note di Liquirizia e sambuco. In bocca il sorso è carico con un tannino presente, tipico del vitigno, e un finale che ricorda la frutta rossa percepita all’olfatto.

"Rapsodya" 2019 Romagna Sangiovese Superiore DOC

Vitigni:
Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il Sangiovese Superiore “Rapsodya” di Castello Montesasso è un vino rosso dal gusto elegante e fine, prodotto con solo uve Sangiovese ad un’altitudine di circa 400 metri sul livello del mare in suoli sabbiosi con un affinamento in acciaio e cemento. Al naso profumi di sotto bosco, piccoli frutti rossi e una leggera nota speziata dolce. Al palato è morbido con una buona struttura, il tannino è ben integrato nel sorso, termina con un finale fruttato.

"Radici Etna Rosso" 2017 Etna Rosso DOC

Vitigni:
Nerello Cappuccio, Nerello Mascalese, Uve rosse
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
1

Il vino rosso “Radici Etna Rosso” della Cantina Barone Beneventano della Corte è un Etna Rosso DOC prodotto nel versante Sud-Est dell’Etna nelle contrade: Salto del Corvo/Carpene. Il vino viene vinificato in acciaio e poi viene fatto maturare in legno di castagno e di rovere francese. Un bouquet ricco di profumi floreali, di piccoli frutti a bacca rossa, spezie e di erbe aromatiche. Il sorso è scorrevole, croccante e con un finale fresco e minerale.

"Nero Eron" 2018 Colli di Rimini Rosso DOC

Vitigni:
Cabernet Sauvignon, Montepulciano, Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

L’etichetta di questo vino è stata disegnata dal famoso artista riminese: Davide Salvadei (conosciuto come Eron) da cui prendere il nome. Il vino rosso “Nero Eron”,  prodotto dalla Cantina Fiammetta è una selezione delle migliori uve di Cabernet Sauvignon, Sangiovese e Montepulciano provenienti dai vigneti dell’azienda. La vendemmia effettuata rigorosamente a mano e in piccole cassette, il mosto rimane a contatto con le bucce per almeno dieci giorni. Una parte del vino viene fatto maturare in acciaio e una piccola parte invece matura in barrique di secondo e terzo passaggio. Intenso e complesso al naso con profumi di spezie, liquirizia e frutta sotto spirito. Il sorso è caldo, avvolgente e morbido con un tannico delicato e ben integrato nel sorso.

"Fulgor" 2019 Colli di Rimini Sangiovese Superiore DOC

Vitigni:
Sangiovese, Syrah
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
3

“Fulgor” è un vino rosso Sangiovese prodotto da Podere dell’Angelo dedicato al personaggio più illustre di Rimini: Federico Fellini e al suo cinema. Il vino rosso Fulgor è un’interpretazione di sangiovese di mare con una buona sapidità e freschezza condito da un’ottima bevibilità. Il sorso é piacevole e brioso.

"Luis" 2017 Romagna Sangiovese Riserva DOC

Vitigni:
Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il vino rosso “Luis” è un Romagna Sangiovese Riserva DOC prodotto dalla cantina Podere dell’Angelo di Rimini. Le uve vengono selezionate durante la vendemmia manuale, la fermentazione avviene in modo naturale con il solo uso di lieviti indigeni in piccole vasche di cemento. Prosegue un affinamento per almeno 24 mesi in botti di rovere da 15 ettolitri. Al naso è complesso, fine ed elegante con profumi floreali, note speziate, di sottobosco e piccoli frutti rossi maturi. Prosegue al palato con un sorso deciso, teso e con un tannino vivo e vellutato, piacevolmente minerale che ne allunga la persistenza.

"Etichetta Gialla" 2016 Chianti Colli Senesi DOCG

Vitigni:
Canaiolo, Fogliatonda, Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Lieviti indigeni, Vignaioli Indipendenti, Vini Artigianali, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il Chianti Colli Senesi Etichetta Gialla prodotto nella cantina Terra d’Arcoirs è un vino rosso con una fermentazione spontanea in acciaio e con un affinamento in legno per almeno 18 mesi. Al naso i profumi sono di frutti di bosco, profumi di violetta e una leggera sensazione speziata. Il sorso è intenso, piacevole, abbastanza morbido ed avvolgente, con una buona spalla acida e sapidità.

"Montefalco Rosso" 2018 Montefalco DOC

Vitigni:
Merlot, Sagrantino, Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vignaioli Indipendenti, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il vino “Montefalco Rosso” di Raina è un blend da uve Sangiovese (70%), Merlot (15%) e Sagrantino (15%) prodotto come vuole la tradizione: vinificazione in vasche d’acciaio e fermentazione alcolica con lieviti indigeni, affina per 24 mesi in botti di legno di rovere e 6 mesi in acciaio. Al naso i profumi sono di frutti di bosco, spezie e fiori appassiti. Al palato è robusto, avvolgente, morbido dal tannino vellutato e dalla lunga persistenza.

"Rosso della Gobba" 2018 IGT Umbria

Vitigni:
Montepulciano, Sagrantino, Sangiovese
Formato:
0.75l
Filosofia produttiva:
Vignaioli Indipendenti, Vini Artigianali, Vini Biodinamici Italiani, Vini Biologici
Grappoli Che Vino!:
2

Il vino rosso umbro di Raina “Rosso della Gobba”, un vino da bere tutti i giorni, è prodotto dalla vinificazione di uve di Sangiovese, Sagrantino e Montepulciano. La fermentazione avviene in modo spontaneo in tini d’acciaio, prosegue una maturazione di 18 mesi sempre in vasche d’acciaio, l’affinamento si conclude in vetro per almeno 6 mesi. Di un bel colore rosso rubino, al naso si apre a profumi di piccoli frutti di bosco, marasca e leggere sensazioni speziate. Al palato è avvolgente, morbido e ben strutturato con una buona freschezza che sostiene il sorso. Un vino da bere tutti i giorni.

Il vino consigliato

le oche fattoria san lorenzo

Fattoria San Lorenzo Le Oche 2018

"Le Oche" è un vino bianco maturato per 12 mesi in cemento a contatto con le fecce fini. Un verdicchio dalla personalità estrosa ed eclettica. Naso complesso e intenso con aromi di fiori di ginestra, il sorso è avvolgente, fresco e abbastanza sapido.

Dicono di noi

Hanno parlato di noi

corriere logo
logo dissapore
ilsole24ore logo
logo vanityfair
ilresto logo
foodmakers
tgcom logo
cucina moderna
grazia logo
la repubblica logo
marie logo
natural style recensisce vivere senza supermercato 211
Scorrere fino all'inizio
Chiudere
Chiudere
Chiudere

Carrello

Il carrello è vuoto!

Continua lo shopping